Processo Pantani

c4a2fb01ed91290cea11758b5dd06320.jpgProcesso Pantani. A quasi 4 anni dalla morte del pirata le prime condanne: quattro anni e sei mesi per Fabio Carlino, ex manager di discoteche, condannato per spaccio e morte come conseguenza dello spaccio, più cinque anni di interdizione dai pubblici uffici e 300 mila euro ai genitori di Marco Pantani per danni morali. Assoluzione per non aver commesso il fatto per Elena Korovina, modella e prostituta russa, accusata di spaccio. Gli spacciatori Fabio Miradossa, Ciro Veneruso e il peruviano Ramirez Cueva avevano patteggiato la pena con condanne da quattro anni e 10 mesi a un anno e 11 mesi.

ATTO SECONDO dopo la Procura di Rimini, dovrà pronunciarsi anche Procura di Forlì. E a questa si affidano le speranze dei genitori di Pantani. Mamma Tonina: “Ci sono ancora troppi misteri. A cominciare da quello che è successo fra il 9 febbraio, quando mio figlio ha acquistato cocaina, al 14 febbraio, quando è morto per edema polmonare e cerebrale. Cinque giorni in cui probabilmente hanno agito altre persone e altre sostanze. L’espianto del cuore, la mancanza di rilevamento delle impronte digitali, i segni sul suo corpo… Ma non mi arrendo. Voglio la verità”. Papà Paolo: “Speculavano su mio figlio quando era vivo, continuano a speculare su mio figlio anche da quando è morto. Vogliamo che sia rispettato, che sia rivalutato”.

Confidiamo tutti che non rimanga uno dei misteri italiani.

Processo Pantaniultima modifica: 2008-01-15T12:05:00+00:00da previtonso
Reposta per primo quest’articolo