Vito Taccone ci lascia….

0c3de83b0bd760db9c6cce3fca093ecb.jpgSi è spento oggi Vito Taccone, celebre corridore degli anni 60′ soprannominato “il camoscio d’abruzzo”. Un corridore dall’ineguagliabile generosità e talento, soprattutto tra le grandi montagne ed al Giro d’Italia. Di lui ci rimangono le vittorie (25, di cui 4 consecutive al Giro d’italia del 63′), 2 maglie verdi come miglior scalatore del giro e numerosi piazzamenti tra cui spiccano due quarti posti nella classifica generale del giro. Durante il Tour del 64 si prese letteralmente a pugni con  Fernando Manzaneque, reo di averlo accusato di comportamento scorretto in corsa. Poteva essere il vincitore più meridionale del giro, ma la sua irruenza ed il suo carattere gli impedivano di controllare la corsa; pensiamo che la sua soddifazione più grande sia stata quest’anno vedere Danilo Di Luca, abbruzzese come lui, trionfare nella corsa rosa.  

Non dimentichiamo infine che trionfò al Lombardia del ’61, al Giro del Piemonte del ’62, a quello di Toscana del ’63 e al Giro di Campania del ’64. Nel 1965 si aggiudicò la Milano-Torino, nel 1966 il Trofeo Matteotti.

Negli ultimi tempi, “il Camoscio” non s’arrampicava più, forse anche per i dispiaceri derivanti dall’accusa di associazione a delinquere finalizzata al commercio di capi di abbigliamento e accessori con marchi contraffatti o provenienti da furti. “Sono innocente – aveva detto -. Chiedo un processo rapido per dimostrarlo”.

La celebre trasmissione “Sfide” gli ha regalato un omaggio nella puntata del 10 maggio 2007, sottolineando il suo furore….simbolo di un ciclismo che fu.

Un grande che ci lascia…..

Vito Taccone ci lascia….ultima modifica: 2007-10-15T11:34:26+00:00da previtonso
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “Vito Taccone ci lascia….

I commenti sono chiusi.