Bernard Hinault

Pelè sta a Maradona…..come Merckx sta a Hinault.                                                                                               In questo paragone sta tutta la grandezza del Bretone di Yffiniac nato il 14 novembre 1954. In Italia ci svenavamo per Saronni e Moser senza aver mai evidenziato le qualità da extraterreste di Bernard; a dircela tutta a quei tempi i “Francesi” sembravamo noi…autarchici ed autoreferenziali!!

Si dice spesso che “non ne sono nati più come lui”: un treno a cronometro un cagnaccio in salita; grande durante le “tre settimane” come eroico interprete delle corse che nascono e muoiono in uno stesso giorno. Le sue 248 vittorie da professionista sono un condensato dei successi di Fignon, Moser, Saronni, De Wlamink….tutti assieme non sono arrivati dove solo pochi sono arrivati. Ecco il palmares…. 

1977 Gand-Wevelgem Liegi-Bastogne-Liegi

1978 Tour de France e Vuelta Espana

1979 Tour de France e Giro di Lombardia

1980 Giro d’italia, Liegi Bastogne Liegi,  Campionato del Mondo a Sallanches (Fra)

1981 Tour de France, Parigi Roubaix

1982 Tour de France, Giro d’Italia

1983 Vuelta Espana

1984 Giro di Lombardia

1985 Tour de France, Giro d’Italia

Gli concediamo di non aver vinto la Sanremo ed il Fiandre….anche se ,conoscendolo, al “Tasso” brucia un po’…

Ipse dixit: “Roubaix è una corsa disumana. Non cambio opinione neache ora che l’ho vinta. La roubaix è una corsa che può impedire la vittoria del più forte” Lascio a voi il commento di quella del 81′ …….

 

 

Bernard Hinaultultima modifica: 2007-10-09T14:27:21+00:00da previtonso
Reposta per primo quest’articolo